Sull”allenamento e lo stato d’animo – About training and mood

Affrontare un allenamento con uno stato d’animo non adeguato è sicuramente poco indicato, questo per chi ha anche solo qualche mese di allenamento alle spalle è una verità assoluta, nello specifico parlo delle H.E.M.A. ma questo vale per qualsiasi arte marziale o sport, a volte il rapporto tra umore e allenamento può cambiare, a seconda di cosa stiamo praticando e come.

Nelle H.E.M.A. serve prima di tutto precisione, la depressione o la rabbia sono quindi controindicate in allenamento (in generale anche nella vita direi). Nonostante ciò non sono convinto che questo sia un buon motivo per rimandare un allenamento o ridurne la durata, sfruttare il nostro stato d’animo è molto meglio che accettarlo passivamente.

E’ necessario prima di tutto rendersi conto che non si sta facendo bene e che ciò che ci turba sta rovinando il nostro lavoro,  il 70% del lavoro è così compiuto, presa coscienza di ciò è il momento di dedicarsi a qualcosa di più adeguato, non perfezionerò un colpo, non studierò una tecnica. Piuttosto potrei dedicarmi ad un solo drill che la mia memoria motoria ha già reso proprio, oppure in caso avessi bisogno di scaricare la rabbia potrei dedicarmi a qualcosa di più fisico ma al contempo poco rischioso, esercizi a corpo libero e cardio sono sempre utili in questo caso.

Proprio riguardo allo stato d’animo, in un allenamento dove non è possibile scegliere cosa fare, è compito dell’istruttore tentare di costruire un ambiente rilassato di allenamento, in cui l’allievo si deve sentire accolto. Creare un buon ambiente di allenamento, dove la serietà, l’impegno, l’allegria e le risate trovano il loro giusto luogo e tempo è molto importante, ma al contempo non così facile da raggiungere. Nonostante la difficoltà, una volta raggiunto un equilibrio simile, l’allenamento di tutti ne gioverà in modo consistente.

Deal with a workout with a state of mind is definitely not appropriate is just bad. For anyone who has even just a few months of training behind him is an absolute truth, I am speaking specifically of the HEMA but this applies to any martial art or sport, sometimes the relationship between exercise and mood may change, depending on what and how we are practicing.

In H.E.M.A. first of all  we need accuracy, depression or anger are therefore contraindicated in training (also in life in general I would say). Despite this, I am not convinced that this is a good reason to postpone or reduce the time of a workout, take advantage of our state of mind is much better than passively accept it.

It ‘must first of all realize that you are not doing well and that what troubles us is ruining our work, 70% of the work is well done, aware of this we must take the time to devote to something more appropriate, i will not try to improve the mechanic of a blow, or study a technique. Rather I could devote myself to a drill that my motor memory has already made its own, or if I need to discharge the anger I could devote myself to something more physical, but at the same time not risky, bodyweight exercises and cardio are always useful in this case.

Just about the state of mind, in a workout where you can not choose what to do, it is the task of the instructor  to build a relaxed workout, in which the student must feel welcomed. Create a good training environment, where the seriousness, commitment, joy and laughter found their rightful place and time is very important, but at the same time not so easy to achieve. Despite the difficulty, once you reach a similar balance, the training will benefit everyone in a consistent manner.

– Federico

Advertisements
This entry was posted in Training. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s