From Jodan no Kamae to Vom tag

Posta di donna, Vom Tag, Hasso Kamae, Jodan no Kamae. Come per molti concetti marziali questa linea immaginaria attraversa il mondo e lo spazio e unisce differenti sistemi e differenti arti marziali.

Ho studiato o semplicemente sfogliato molti manoscritti di spada lunga, ci sono moltissimi modi di eseguire Vom Tag / Posta di donna anche all’interno della stessa tradizione schermistica. nel Kenjutsu Giapponese Hasso no Kamae e Jodan no Kamae sono ciò che è più assimilabile alle nostre guardie, come in tanti altri casi però i Giapponesi sono molto più meticolosi di noi, e dove noi abbiamo una sola guardia a mostrare ciò che precede un’azione di attacco loro ne hanno due. Questo perché Hasso no Kamae precede Jodan no Kamae praticamente nella totalità dei casi. Dire che solo una delle due guardie è assimilabile a Vom Tag sarebbe per certi versi illogico. Sono esse facilmente assimilabili, in quanto mostrano una posizione simile, ma non lo sono perché non è da Hasso no Kamae che parte l’attacco, ma bensì da Jodan.

Questo significa che queste due guardie mostrano il tragitto che la nostra arma dovrà fare per caricare un taglio adeguato.

Eppure spesso nelle sale di scherma storica si vede mantenere Vom tag per attimi interminabili, se dovessimo seguire la logica giapponese, la nostra arma dovrebbe mantenere una posizione meno accentuata, come avviene in Hasso no Kamae e solo dopo passare A Vom Tag / Posta di donna. Dopo aver fatto ciò istantaneamente lanciare l’attacco, Tutto questo dovrebbe avvenire in un unico fluido movimento.

Vom Tag è mostrata e descritta in molti modi, basti guardare la differenza sostanziale che vi è tra il codex Ringeck conservato a Glasgow e i trattati di Meyer, Mair, Fiore e Vadi.

Sono queste tutte posizioni di caricamento del colpo, ma a quale stadio? Sono delle Hasso no Kamae o delle Jodan no Kamae?

Per comprenderlo non vi è altro da fare che testare in modo fluido le nostre guardie, senza mantenerle per ore saltellando sul posto, ma tentando di lanciare il nostro attacco come un’onda che avanza sulla spiaggia, fluida e continua, in accordo con il senso della misura e del tempo.

Posta di Donna, Vom Tag, Hasso Kamae, Jodan no Kamae. As with many martial concepts this imaginary line runs through the world and space, and combines different systems and different martial arts.

I have studied or simply peeled many manuscripts of longsword, there are many ways to perform Vom Tag / Posta di Donna even within the same tradition fencing. in Japanese Kenjutsu Hasso no Kamae and Jodan no Kamae are what is most comparable to our guards, as in many other cases, however, the Japanese are much more finicky of us, and where we have a single guard to show what precedes action attack them have two. This is because Hasso no Kamae precedes Jodan no Kamae in practically all cases. To say that only one of the two guards is similar to Vom Tag would be somewhat illogical. They are easily assimilated, as they show a similar position, but they are not because it is not from Hasso no Kamae that the attack start, but rather by Jodan.

This means that these two guards show the way that our weapon will have to upload a proper cut.

Yet often in the Sale di scherma of historical fencing you see keep Vom tag for endless moments, if we were to follow the logic of the Japanese, our weapon should maintain a less pronounced, as is the case in Hasso no Kamae and only after handing A Vom Tag / Post of woman . After that instantly launch the attack, all this should be done in one fluid motion.

Vom Tag is shown and described in many ways, just look at the difference that there is between the codex Ringeck, Meyer, Mair, Fiore and Vadi.

These are all loading positions of the blow, but at what stage? Are them Hasso no Kamae or Jodan no Kamae?

To understand it, there is nothing to do but test fluidly our guards, without keeping them for hours jumping on the spot, but trying to launch our attack as a wave advancing on the beach, smooth and continuous, in agreement with the sense the measure and tempo.

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

3 Responses to From Jodan no Kamae to Vom tag

  1. davesda says:

    Sempre mitico!
    Sai che i nostri slowmo fluidi mi fanno sempre sognare!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s