Ferrum Armoury – Destreza-Rapier review.

Sotto consiglio del gentilissimo Ton Puey, pochi mesi fa ho deciso di comprare un Rapier dai Ragazzi di Ferrum  Armory. Se c’è una cosa che amo nel fare acquisti schermistici, è provare e supportare i nuovi produttori che si lanciano sul mercato mostrando fin da subito competenza nelle forme, nelle misure e nel gusto estetico.

DSC_0028

Il Rapier prodotto da questi ragazzi è esteticamente appagante, presenta un’impugnatura di dimensioni variabili che è stabilita attraverso la misura del palmo della mano. Quest’ultimo aspetto non solo da alla spada un ottimo risultato estetico, ma rende l’arma comoda e perfettamente inerente al contesto che essa vuole andare a replicare. Le forme di impugnatura e croce sono pulite ed eleganti .
La lama è elegante, presenta uno svaso che percorre 1/3 della lama. Il filo si riduce di spessore man mano che questi si avvicina alla punta, personalmente ho molto apprezzato questo aspetto, sia perché favorisce una migliore distribuzione del peso, sia per mere questioni estetiche. Per chi fosse portato ad una scherma molto “violenta” fatta di tagli potenti e molto caricati consiglierei (oltre a cambiare proprio tipologia di arma) di chiedere se è possibile evitare questa caratteristica. Se usata in modo canonico, senza scadere nel difetto così come nell’eccesso, la spada si presenta ottima e resistente.
La lama si flette adeguatamente, ne troppo ne troppo poco. La flessione è ben distribuita sulla lama proprio grazie allo spessore variabile.

DSC_0018

La punta è stondata, mantiene però lo stesso spessore del filo in punta. Un tappo di gomma con al suo interno una rondella di metallo è consigliabile se si vuole “tirare” a ritmi elevati. Per alcuni questa scelta potrebbe far storcere il naso ma su un’arma di questa lunghezza non avere riccioli o ispessimenti della punta può diminuire di diverse decine di grammi il peso percepito quando l’arma viene messa in linea. Inoltre su questi tipi simulacri un tappo in punta è d’obbligo, quindi non vi è nessuno svantaggio pratico.

La spada è leggera e agile nei movimenti, ottima per praticare la Destreza, non dà problemi con la presa illustrata da Gérard Thibault nel suo trattato di Scherma. E’ ottima anche per gli stili italiani più moderni che, a differenza dei predecessori,  non necessitano di armi oblunghe.

Il servizio clienti è estremamente buono e con ottime qualità umane (caratteristica che accomuna i Fabbri a cui tendo ad affidarmi).

Dati (dalla pagina Facebook dei produttori):
Weight: 900-1050g
Length from quillions: 104cm
Overall length: 114cm (max.)
PoB: 15cm from quillions (aprox.)
Custom grip length

Un ottimo strumento per la pratica, estetica accattivante, qualità tecniche molto buone ad un prezzo onesto.

F.Malagutti

 

(Eng.)

Under the advice of the very kind Ton Puey, a few months ago I decided to buy a Rapier from the Boys of Ferrum Armory. If there is one thing I love in making fencing purchases, it is to try to support the new producers who launch themselves on the market showing immediately competences in shapes, sizes and aesthetic taste.

DSC_0021

The blade is elegant, has a fuller that runs 1/3 of the blade. The edge is reduced in thickness as it approaches the tip, personally I appreciated this aspect, both because it favors a better distribution of weight, both for mere aesthetic issues. For those who were led to a very “violent” fencing made of powerful and heavily loaded cuts I would recommend (in addition to changing your own type of weapon) to ask if you can avoid this feature. If used in a canonical way, without falling in the defect as well as in excess, the sword is excellent and resistant.
The blade flexes properly, neither too much nor too little. The flexion is well distributed on the blade thanks to the variable thickness.

The tip is rounded, but maintains the same thickness of the thread at the tip. A rubber stopper with a metal washer inside is advisable if you want to fence at high rates of speed. For some this choice could make the nose turn up but on a weapon of this length do not have curls or thickening of the tip can decrease by several tens of grams (or more!) the weight perceived when the weapon is put online. Also on these types of swords a tip cap is a must, so there is no practical disadvantage.

DSC_0030

The sword is light and agile in its movements, excellent for practicing destreza, it does not give problems with the grip illustrated by Gérard Thibault in his treatise of Fencing. It is also excellent for the most modern Italian styles that, unlike their predecessors, do not require oblong weapons.

The customer service is extremely good and with excellent human qualities (a feature that is common to the blacksmiths I tend to trust).

Data (from the producers’ Facebook page):
Weight: 900-1050g
Length from quillions: 104cm
Overall length: 114cm (max.)
PoB: 15cm from quillions (aprox.)
Custom grip length

An excellent tool for practice, attractive aesthetics, very good technical qualities at an honest price.

Advertisements
This entry was posted in Swords Reviews and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Ferrum Armoury – Destreza-Rapier review.

  1. Lot of thanks for the review, we love you liked it…I hope you had put some oil after the pics 😉

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s